Blues Made In Italy & European Blues Challenge Italy

Ritorna per il quarto anno consecutivo l’appuntamento dedicato al Blues, imperdibile per tutti gli appassionati che arriveranno anche dall’estero, dove saranno riuniti gli artisti più rappresentativi del panorama Blues italiano. I visitatori delle scorse edizioni parlano chiaro e questa consolidata realtà è ormai un fenomeno crescente. Sabato 12 ottobre 2013, a partire dalle ore 10:30, l’Area Exp di Cerea (VR), accoglierà il 4° raduno nazionale di Blues Made In Italy, Ass. ne Culturale no-profit nata da un’idea del chitarrista Lorenz Zadro, presidente dell’associazione e appassionato cultore, e formata da un gruppo di promotori ed artisti italiani, votati al Blues e alla sua divulgazione.In questa giornata-evento, come ogni anno, salgono sul palco più di 50 blues band, per un totale di oltre 200 musicisti e 15 ore ininterrotte di Blues. Una vera e propria maratona-live,  dalle giovani interessanti promesse già sulla strada maestra, ai veterani della scena musicale italiana. La popolarità dell’evento viene amplificata e dura per tutto l’anno, grazie alle immagini e ai video che popolano il mondo del web. Il successo è il risultato di un lavoro di squadra, grazie alla collaborazione con le riviste Il Blues e Buscadero, con associazioni come Rootsway – Roots’n’Blues & Food Festival, Italian Blues River, European Blues Union, La Valigia Blu, Kayman Records, e con realtà live di successo come Malcesine Blues Festival, Piave Blues, Mojo Station, Ameno Blues, Marco Fiume Blues Passion, Torrita Blues, Baia Domizia Blues, San Vito Blues & Soul Festival, Trasimeno Blues, Armonicando, Villa Blues, South Italy Blues Connection e Sogliano Blues. L’obiettivo del movimento Blues Made In Italy è la valorizzazione di numerosi musicisti che stanno contribuendo alla storia del Blues italiano. Il raggiungimento di tale fine è anche per mezzo di azzeccate produzioni discografiche, riassuntive dei precedenti raduni. Siamo infatti arrivati alla terza edizione del CD commemorativo dell’evento, e come gli altri anni la collaborazione con l’European Blues Union Italia si è confermata  prioritaria, vedendo accanto alla musica del raduno il DVD della serata finale delle selezioni italiane per l’European Blues Challenge 2013, che hanno visto trionfare a Tolosa Veronica Sbergia & The Red WIne Serenaders. Non lasciatevi sfuggire questo prodotto! Scivete a  info@bluesmadeinitaly.com

presentazione-cd-dvd_EBU

Vi aspettiamo al 4° raduno Blues Made In Italy, che vedrà come presentatori Franco Limido, Matteo Sansonetto e Valter Consalvi, attorniati dagli scatti dei fotografi più rappresentativi della scena Blues italiana, e per festeggiare il quarto anno di attività, l’edizione 2013 chiuderà la serata, con le performance di: Robi Zonca, Claudio Bertolin, Veronica Sbergia & Max De Bernardi, Blue Stuff, One Man 100% Bluez, Maurizio Pugno, Stefano Zabeo e Oracle King.

www.bluesmadeinitaly.com

Danny Bronzini

Danny Bronzini chitarrista, cantante, classe 1995 considerato dal pubblico e dalla critica come il nuovo talento del “blues made in Italy”. Danny si innamora della musica blues sin da piccolo, ascoltando cd trovati in casa e inizia a mettere le mani sul manico della chitarra giovanissimo e, viste le capacita’, il ragazzino a 13 anni inizia a prendere lezioni dal maestro di chitarra blues pistoiese Nick Becattini, e si iscrive alla Scuola Superiore di Musica Lizard di Fiesole (FI). Danny, nonostante la giovane età, vanta gia’ un curriculum di tutto rispetto, infatti ha già suonato (e in alcuni casi collaborato) con musicisti come: Cris Pacini, Peewee Durante, Matteo Sodini, Davide Malito, Carlo Romagnoli, Borrkia Big Band ed altri… Inoltre ha aperto i concerti diTexas Slim, Modena City Ramblers, Ellade Bandini Trio e B.B.King, ha suonato in vari eventi come Musicastrada, Musica W Festival, Valdera Rock, Bluesacco e nei vari locali e pub italiani.

Gli artisti e le band a cui si ispira sono molteplici.. i principali possono riassumersi in:

B.B.King, Muddy Waters, Matt Schofield, Robben Ford, Jimi Hendrix, Stevie Ray Vaughan, Albert King, Freddy King, John Mayer, The Meters etc….e attraverso l’ascolto di vari fraseggi musicali Danny ha costruito il suo stile che spazia nel blues, nel jazz,e nel funk blues, rimanendo sempre fedele alla musica afroamericana.

Il 2012 per Danny e’ stato l’anno della consacrazione, infatti si e’ iscritto con la band Danny Bronzini Trio a 3 contest italiani (Pistoia Blues, Torrita Blues, Torre Alfina Blues) classificandosi Primo in tutte e tre le manifestazioni e, di conseguenza, suonando su quei prestigiosi palcoscenici.

Attualmente Danny suona con 2 band e un duo acustico che sono: Danny Bronzini Trio, RedNeck,e il duo acustico con il maestro ed amico Filippo Antonini anche lui chitarrista.

Danny Bronzini Trio

La formazione della Danny Bronzini Trio e’ composta oltre che da Danny alla chitarra & voce, da Mario Ginesi alla batteria e Luca Chiellini all’hammond.

RedNeck

La formazione dei RedNeck e’ composta oltre che da Danny alla chitarra & voce, da Enrico Cecconi alla batteria, Renato Marcianò al basso, e Peewe Durante alle tastiere.

mailto:mbronz@alice.it